Notice: Undefined property: stdClass::$attributes in /var/www/clients/client1/web19/web/plugins/content/filelink/filelink.php on line 409

Notice: Undefined property: stdClass::$attributes in /var/www/clients/client1/web19/web/plugins/content/filelink/filelink.php on line 409

Notice: Undefined property: stdClass::$attributes in /var/www/clients/client1/web19/web/plugins/content/filelink/filelink.php on line 409

Notice: Undefined property: stdClass::$attributes in /var/www/clients/client1/web19/web/plugins/content/filelink/filelink.php on line 409

La partecipazione al Convegno è gratuita. Con l'iscrizione potrai accedere gratuitamente alla FIERA di Verona durante l'evento Progetto Fuoco.

PER ISCRIVERTI E ACCEDERE GRATUITAMENTE ALLA FIERA CLICCA QUI

Obiettivi del Convegno
Molte Regioni italiane dispongono di un patrimonio forestale valorizzato parzialmente per molteplici cause.

La possibilità di valorizzare l’estrazione di biopolimeri dalle biomasse forestali è un tema dibattuto e affrontato sotto diversi profili, che certamente può avere un impatto sia macroeconomico molto ambizioso, quale alternativa alla produzione di plastiche prettamente di origine fossile sia microeconomico, quale risorsa per una filiera produttiva dislocata in aree spesso marginali in cui tipicamente sono presenti i boschi. Ovviamente qualsiasi ipotesi deve rispettare i principi della sostenibilità.

In particolare la biomassa lignocellulosica è un materiale vegetale che include colture dedicate di legname ed erba e materiali di scarto dell’agro-forestazione. Si tratta inoltre della singola risorsa rinnovabile più abbondante al mondo, disponibile tutto l’anno, che non necessita di occupare ulteriori spazi oltre a quelli di cui già dispone, sotto forma di foreste spesso certificate. In confronto ad altre materie prime lignocellulosiche, le materie prime basate sul legno per le bioraffinerie dispongono del maggiore potenziale di sostituzione dei composti derivati da combustibili fossili nell’industria chimica.

Alla luce delle citate premesse, il convegno intende dare una risposta alle seguenti domande: è conveniente, oggi, investire nella creazione di catene del valore competitive basate su materie prime lignocellulosiche? Quali sono i principali vincoli o barriere di questa prospettiva (gap tecnologici, organizzativo/produttivi, strutturali e/o infrastrutturali)? La facilità di trasformazione di sostanze di origine fossile, l’ampia disponibilità e il prezzo di mercato, sono i principali deterrenti agli investimenti per la produzione di biopolimeri?

Con il presente convegno si vuole quindi fare una fotografia dello stato dell’arte, ed approfondire le reali possibilità che le biomasse forestali possano diventare un’abbondante materia prima industriale alternativa alle fossili.