In questa pagina sono pubblicati articoli di divulgazione scientifica relativi a tematiche di attualità nell’ambito dell’economia circolare e della sostenibilità. L’obiettivo è trasferire nozioni e ricerche accademiche in forma accessibile e di facile comprensione ad un ampio pubblico.

Gli autori sono ricercatori che operano all’interno di università o imprese e che sono coinvolti direttamente in studi o progetti di ricerca e sviluppo.

E’ possibile inviare alla redazione di Veneto Green Cluster eventuali richieste di pubblicazioni utilizzando il Modulo contatti (menù Contatti). La redazione contatterà direttamente l’autore riservandosi di definire condizioni e durata della pubblicazione

 

Si è chiusa l’edizione 2021 dei due saloni di Italian Exhibition Group (Fiera di Rimini), riferimento principale per l’economia circolare e le energie rinnovabili in Europa e nel bacino del Mediterraneo. Di fatto è stata la prima fiera internazionale a riaprire i cancelli dopo la pandemia, per cui era molto alta l'attesa e la curiosità di vedere come gli addetti ai lavori si stanno muovendo.Quasi l’85% di presenze rispetto all’ultima edizione pre-covid, più di 1.080 marchi presenti a tutto quartiere per il 90% della superficie, 500 ore di convegni e seminari, con il decennale degli Stati Generali della Green Economy, sono i numeri che confermano che la spinta alla transizione ecologica passa anche dalle due storiche manifestazioni di Rimini. Luogo di confronto e soprattutto business per...

Fondazione Symbola e Unioncamere hanno presentato, lo scorso 21 ottobre, la XII edizione di GreenItaly, disponibile qui, che scatta la fotografia della green economy italiana attraverso tutti i settori e le filiere produttive. Il Rapporto evidenzia come sono oltre 441mila le imprese italiane dell’industria e dei servizi con dipendenti che hanno investito negli ultimi 5 anni (2016-2020) in prodotti e tecnologie green. In pratica quasi una su tre: il 31,9% dell’intera imprenditoria extra-agricola nonostante la crisi causata dalla pandemia, valore che sale al 36,3% nella manifattura. Queste imprese hanno un dinamismo sui mercati esteri superiore al resto del sistema produttivo italiano Il 2020 ha mostrato anche nuovi record di potenza elettrica rinnovabile installata nel mondo, pari...

Il progetto SARR, prima esperienza di ricerca svolta nell'ambito della RIR Veneto Green Cluster, ha prodotti i seguenti risultati, che sono descritti quale putput delle relative azioni/attività (AZ):AZ 1.1: Sviluppo della tecnologia Informativa di base del Portale (CMS) e dei ServiziAZ 1.2: Ricerca documentale, popolazione del database e indicatori (KPI)Il risultato di queste azioni infrastrutturali è stata la configurazione di una piattaforma digitale a supporto della ricerca non intesa come un evento ma come un processo, quale risultato di collaborazioni interdisciplinari che investono i campi della Ricerca, del Project Management, della Tecnologia.La piattaforma è stata concepita assicurando, in particolare:• la scalabilità dimensionale: il sistema può crescere nel numero di...

Nell'ambito del progetto SARR è stato sviluppato un progetto dimostratore dal titolo "Recupero di plastiche eterogenee per asfalti modificati".Il lavoro è stato condotto dal Dipartimento di Scienze molecolari e Nanosistemi dell'Università Cà Foscari di Venezia con l'apporto delle imprese Elite Ambiente srl, IFAF spa, Chimicambiente srl e Studio Gallian sas.I risultati scientifici del progetto sono ora stati pubblicati sulla prestigiosa rivista The Journal of Cleaner Production, rivista internazionale e transdisciplinare incentrata sulla ricerca e la pratica sulla produzione più pulita, sull'ambiente e sulla sostenibilità. Attraverso i nostri articoli pubblicati, miriamo ad aiutare le società a diventare più sostenibili. Il Journal of Cleaner Production funge da piattaforma per affrontare...

Questa tassa non s'ha da fare. Questo è quanto si potrebbe evincere dall'ennesimo rinvio che riguarda la plastic tax, l'imposta sui MACSI (manufatti in plastica con singolo impiego).La nuova proroga trova conferma nel decreto Sostegni bis, dato il perdurare del clima di incertezza e di crisi economica dovuti al prolungarsi della pandemia, con la tassa che andrebbe a colpire in gran parte il settore agroalimentare, già duramento messo alla prova. Ora, a meno di nuove proroghe o, come auspicato da alcuni degli attori coinvolti dalle novità, la cancellazione, la tassa entrerà in vigore il primo gennaio 2022.Trapela soddisfazione da Ivano Vacondi, presidente di Federalimentare: “La plastica tax, in questo momento storico, avrebbe colpito ancora di più le nostre aziende; bene questo rinvio,...

ICE Toolkit

strumenti a supporto delle decisioni aziendali

per la circolarità


per la transizione ecologica


per LCA


Processi Certificati GTI